Cucina

Il Nabe

nabe
Il nabe (鍋), il cui significato è pentola, conosciuto anche come nabemono (鍋物), ovvero cose da pentola, è un tipo modo di preparare i cibi della cucina giapponese che si può riferire genericamente a molti piatti.
La caratteristica che li accomuna tutti e che vengono preparati in questo grande pentolone che viene servito direttamente al tavolo.
È sicuramente una specialità invernale, che viene servita in locali tipici e molto rustici, simili alle nostre antiche osterie.
Spesso è sinonimo di ruralità e si può trovare nelle case private o negli Izakaya, piccoli localini dove ci si va principalmente per bere alcolici.

Il nabe è un tipo di piatto che crea convivialità, i commensali seduti allo stesso tavolo collaborano nella cottura delle pietanze e lo consumano attingendo tutti dalla stessa pentola.

Al ristorante, al centro dei tavolo è spesso presente un foro con un fornello, altrimenti si usa un fornello o da campeggio sul quale appoggiano il pentolone nel quale saranno bolliti gli ingredienti.

Ci sono principalmente due tipi di pentole da nabe, la donabe (土鍋) di argilla e la tetsunabe (鉄鍋), di ferro.
Oggi si trovano spesso pentole d’acciaio o di alluminio, anche adatte ai nuovi piani ad induzione, che sono sicuramente più pratiche di quelle tradizionali ma ne fanno perdere il gusto.
Le pentole di argilla quando hanno raggiunto la temperatura la trattengono più a lungo e sono pratiche da tenere in tavola sul fornelletto, quelle di ferro raggiungono invece una temperatura molto elevata, sono usate infatti per preparazioni particolari come il sukiyaki.

Nella pentola posizionata a centro tavola si mette di solito il brodo dashi con gli altri ingredienti liquidi, poi i commensali aggiungono con le bacchette (hashi) tutti gli ingredienti solidi che sono presenti sul tavolo, verdure, carni, pesce, frutti di mare, e vari tipi di spaghetti.
Man mano che si cuociono, i commensali li ripescano con le baccchette e li mangiano, dopo averli immersi in salse e speciali a base di soia, di miso, di sesamo, di limone, eccetera. Chiaramente per ogni tipo diverso di nabemono si utilizzano salse diverse.

Tipi di nabemono
Esistono diversi tipi di nabemono, con ingredienti che variano da regione a regione, o semplicemente in base alle ricette familiari che si tramandano da generazioni. I più famosi sono:
  • Anko-nabe rana pescatrice stufata
  • Botan-nabe carne di cinghiale stufata
  • Chanko-nabe uno stufato molto pesante, che piace ai lottatori di sumo. Si prepara con pollo, frutti di mare, patate e verdure, ed esiste in varie versioni a seconda degli ingredienti:
    • buta-niku con maiale
    • tori-niku con pollo
    • sakana con pesce
    • ebi con gamberi
    • gyu-niku con manzo
  • Chiri-nabe pesce e verdure stufati
  • Dojo-nabe simile allo yanagawa-nabe
  • Dote-nabe ostriche e verdure stufati con miso, tipico del Chūgoku
  • Inoshishi-nabe simile al botan-nabe
  • Ishikari-nabe salmone e verdure stufate con miso e burro, piatto tipico del Hokkaidō
  • Kaki-nabe ostriche e verdure stufati
  • Kamo-nabe: oca o pollo selvatico stufati
  • Mizutaki pollo e verdure stufati, tipico del Kyūshū
  • Sakura-nabe carne di cavallo stufata
  • Shabu-shabu sottilissime fettine di carne cotte velocemente nel brodo del nabe con un paio di immersioni
  • Sukiyaki si usano fettine sottili di carne e verdure che vengono cotte in una salsa speciale. Prima di essere mangiare vanno immerse nell’uovo crudo sbattuto.
  • Suppon-nabe: tartaruga stufata
  • Tara (chiri)-nabe merluzzo e verdure stufati
  • Udon-suki udon e pesce stufati, tipico del Kansai
  • Yanagawa-nabe pesce barometro, radici e uova stufati
  • Yose-nabe verdure e frutti di mare stufati nel brodo a fuoco lento
  • Yudofu tofu cotto in acqua bollente



Potrebbe interessarti anche...
Chazuke
Chazuke

Un piatto tipico un po' difficile da trovare a ristorante ma che è di uso comune nelle case dei giapponesi
Takoyaki
Takoyaki

Takoyaki, le piccole palline di pastella bollente con dentro il polipo. Tipico streetfood nato ad Osaka, della cucina giapponese
+I Dolci
+I Dolci

Gli okashi sono i dolci giapponesi, sopratutti quelli tradizionali, molti sono farciti con la marmellata di azuki, ma sono i mochi ed i dango dango quelli più conosciuti

comments powered by Disqus