Preparazioni

Kakushi bocho taglio a croce

kakushi bocho
Quando si tagliano delle verdure con la tecnica del wagiri, lasciando le fette molto spesse ed avendo la necessita di una cottura lenta delle verdure, si pratica di solito un tipo di taglio a croce sulla superficie ampia della verdura.
Questo taglio, così come gli altri tagli simili, vengono chiamati kakushi bocho che significa coltello nascosto.
Lo scopo di questo taglio è di far penetrare i sapori più facilmente all'interno dell'alimento.
kakushi bocho
Di solito si usa per ingredienti più difficili da cucinare, che non assorbono facilmente il sapore come il daikon, la gelatina di konniyaku, le melanzane o i funghi shitake.

Quando invece la stessa tecnica ha anche uno scopo puramente decorativo, cioè il taglio deve anche risultare un complemento estetico, viene chiamata Kazari-bocho.
Per esempio possiamo pensare ad alcuni tagli praticati sulla superficie del pesce nel sushi.

Viene praticato spesso sulle fette spesse di daikon, oppure anche sui funghi come gli shitake per lasciarli insaporire bene durante la cottura.




Potrebbe interessarti anche...