Specialità e Stravaganze

Sashimi di rana una specialità tipica del Giappone

Sashimi di Rana
Se pensiamo ad un piatto di sashimi, ci vengono subito in mente le fettine di pesce crudo o i crostacei sgusciati da immergere nella salsa di soia ma in realtà sono molti i piatti che si prestano ad essere mangiati crudi.
Non è difficile trovare ristoranti che servano sashimi di cavallo, di pollo, o di parti di animali come lo scroto di capra a fettine ma di sicuro uno dei sashimi più antichi, apprezzati e particolari in giappone è quello di rana.

Sashimi di Rana

Ci sono molti ristoranti tradizionali anche a Tokyo che servono questo piatto, rane crude a pezzetti servite con fettine di limone.

Per garantire la freschezza del prodotto e lasciare inalterato il sapore della carne, le rane vengono tenute vive fino al momento in cui il cliente non ne ordina un sashimi, a quel punto il ristoratore prende una rana, la taglia a metà e la scuoia ancora viva, poi ne taglia le carni fresche e chiare a piccoli pezzi e le serve nel piatto, lasciando spesso nel piatto anche la testa della rana, compresa di arti superiori ancora in movimento, per dare prova al cliente della freschezza del piatto.
Se non vi fà impressione mangiare una rana che ancora apre e chiude gli occhi nel vostro piatto, questo è un piatto che pare abbia un gusto davvero unico.

A noi occidentali può sembrare una pratica crudele, ma non dimentichiamoci che dalle nostre parti siamo capaci di tenere i crostacei agonizzanti in vita su letti di ghiaccio, cuocere aragoste vive nell'acqua bollente, e mangiare mitili vivi bruciandoli con il limone.
E voi sareste capaci di ordinare e mangiare questo piatto?


Quello che segue è un video, girato in un ristorante in Giappone, le immagini non sono consigliate agli animalisti e le persone suscettibili.