Storia di arte ed architettura

Arte ed architettura del periodo Heian o Fujiwara

L'epoca Heian, conosciuta anche con il nome di Fujiwara per la famiglia aristocratica più importante del periodo, iniziò nel 784 con il trasferimento della capitale da Nara a Heian-Kyo, l'attuale Kyoto ed finì nel 1185 con la morte dell'imperatore Antoku.
In questo periodoo l'influsso di alcune sette esoteriche, come quelle Tendai e Shingon, influenzò molto le forme d'arte, mettendo da parte gli influssi provenienti dalla vicina Cina.

Architettura

Shinden Zukuri
Costruzione di tipo Shinden-zukuri
In questo periodo si affermo una nuova tipologia di costruzione architettonica civile, chiamata shinden-zukuri. Questa struttura per agli aristrocratici era fatta in legno con i tetti in corteccia d'albero. Tutti i padiglioni dell'edificio erano collegati tra loro da corridoi coperti, che correvano lungo un giardino perfettamente integrato con l'intera struttura e con il paesaggio esterno.

Molti dei monasteri buddhisti costruiti in questo periodo rispecchiavano una struttura simile, soprattutto se costruiti in montagna, si diramavano con una pianta irregolare seguendo la struttura del terreno. Tra i più importantio ci sono sicuramente l'Enryaku-ji, costruito nel 788, sul monte Hiei, vicino Kyoto dalla setta tendai ed il Kongobu-ji, fondato l'816 dalla setta shingon monte Koya, nella prefettura di Wakayama.

Scultura


Nella scultura Heian si svilupparono tendenze mistiche che portarono ad una scultura dal gusto raffinato ed aristocratico. Ne è un esempio l'Amida Nyorai (阿弥陀如来), scolpito nel 1503 da Jocho e conservato nel Padiglione della Fenice del tempio di Byodo-in ad Uji, vicino Kyoto.

Pittura

Yamato-e
Pittura Yamato-e
Con la fine dell'influsso cinese, si sviluppo nella puttura religiosa un linguaggio figurativo originale, presente nelle scende della discesa sulla terra di Amida. Alcuni esempi di questa nuova arte pittorica sono presenti nel Padiglione della Fenice a Kyoto e nel Kongobu-ji di Wakayama. Nella pittura profana, si sviluppo invece uno stile decorativo geometrico dai colori delicati chiamato in giapponese yamato-e. Questo stile trasse ispirazione dalla dinastia cinese Tang e si evolse grazie alla volontà dei giapponesi di creare un proprio stile, in una forma d'arte prettamente nipponica.

Gli Yamato-e sono organizzati come testi narrativi che descrivono la bellezza della natura attraverso la rappresentazione figurativa delle quattro stagioni o di luoghi famosi.
Non è un tipo di pittura simbolica ma è semplicemente il ritratto della bellezza osservata in natura.
Questi disegni, sono quasi sempre disegnati su rotoli sono quasi sempre Questi disegni sono quasi sempre disegnati su rotoli, tra cui i più importanti sono:
  • Emakimono sono rotoli da far scorrere tra le mani, seguendo un ordine da destra verso sinistra.
  • Kakemono sono rotoli da parete.
  • Byōbu sono dei paraventi decorati.
Lo stile Yamato-e influenzò molto gli stili successivi come quello Ukiyo-e.




Potrebbe interessarti anche...
Periodo Heian o Fujiwara
Periodo Heian o Fujiwara

Arte ed architettura del periodo Heian o Fujiwara, le statuette dell'Amida Nyorai ed i testi Yamato-e
Epoca Kamakura
Epoca Kamakura

Arte ed architettura dell'epoca Kamakura in Giappone, la scuola kei nella scultura, il kegon enji emaki prima forma di manga della storia
Epoca Muromachi
Epoca Muromachi

Arte ed architettura nell'epoca Muromachi in Giappone, la svolta elitaria e la stanza del vuoto per la cerimonia del tè