Chindogu

Chindogu

Il Chindogu rappresenta l'arte di inventare oggetti stravaganti che mirano a migliorare la vita di chi li utilizza.
Nel 1980 l'inventore giapponese Kenji Kawakami, è stato il primo a rendere formale lo studio di questi ogetti bizzarri che dovrebbero avere uno scopo ed un funzionamento reale anche se non lo hanno del tutto.
La perfetta definzione per un Chindogu è di un ogetto che abbiamo sempre desiderato avere ma di cui non abbiamo mai avuto un reale bisogno bisogno.

La realizzazione di un Chindogu non parte può partire da una semplice e casuale idea, deve esserci uno studio che si basa sulle dei rigidi criteri.

I dieci principi dei Chindogu
1. Un Chindogu non può essere utilizzato nella realtà

E' fondamentale per lo spirito dei Chindogu che le invenzioni rispettino un punto di vista pratico, ma siano abbastanza o completamente inutilizzabili. Se si inventa qualcosa di così utile da utilizzarla sempre, allora si è inventato un Chindogu, si deve provare all'ufficio brevetti.

2. Un Chindogu deve esistere

Non è permesso usare un Chindogu ma si deve farlo. Si deve esse re capaci di prenderlo in mano e pensare "Posso immaginare che qualcuno lo usi. Forse." Fatto a posta per essere inutile, lo deve essere.

3. Inerente per ogni Chindogu allo spirito dell'anarchia

I Chindogu sono oggetti fatti a mano di libero uso ma inutili. Rappresentano la libertà di pensiero e azione: la liberta di sfidare il dominio storico soffocante dell'utilità. La libertà di essere inutili.

4. I Chindogu sono oggetti per la vita di tutti i giorno

I Chindogu sono una forma di comunicazione comprensibile da chiunque e ovunque. Non sono validi oggetti specialiazzati o invenzioni tecniche, la cui inutilità possa essere compresa solo da esperti nel settore e non da tutti.

5. I Chindogu non sono in vendita

I Chindogu non sono materiali commerciabili. Se si accettano soldi si perde la purezza. Non devono mai essere venduti neance per scherzo.

6. Non devono essere creati solo per divertimento

La creazione di Chindogu è fondamentalmente la risoluzione di un problema. L' Humour è semplicemente il sottoprodotto della ricerca di una soluzione elaborata o non convenzionale ad un problema.

7. Il Chindogu non è pubblicità

I Chindogu sono innocenti. Sono fatti per essere usati, mai pensare che non siano fatti per quello. Non dovrebbero essere creati come un commento perverso o ironico allo stato sociale del genere umano.

8. I Chindogu non sono mai tabù

La società internazionale dei Chindogu ha stabilito degli standards di decenza sociale. Non sono consentite insinuazoni sessuali a buon mercato, umorismo di natura volgare e scherzi crudeli o malsani che svalutino la santità delle cose giornaliere.

9. I Chindogu non possono essere brevettati

I Chindogu sono offerti a tutto il mondo - non sono comunque idee da registrare, brevettare, collezionare e possedere. Come si dice in spagna, mi Chindogu es tu Chindogu.

10. I Chindogu sono senza pregiudizi

I Chindogu non devono mai favorire una religione piuttosto che un'altra. Giovani e vecchi, maschi e femmine, ricchi e poveri - tutti devono avere la stessa possibilità di trarre beneficio da ogni Chindogu.


Non bisogna pensare che un Chindogu sia solo un gioco, creato per stupidità.
Per creare un Chindogu, gli inventori devono possedere una certa percezione della realtà, un occhio attento ai dettagli, uno sviluppato senso empatico ed un pizzico di follia anarchica.

Ultimi inseriti
Per gli altri articoli scegli dal menu