Comportamento a tavola

Cosa fare a tavola

comportamento a tavola
Quando sono seduti a tavola e stanno per mangiare i giapponesi usano dire Itadakimasu, che significa letteralmente "ricevo" ed ha più o meno equivalente del nostro buon appetito. C'è solo una differenza importante da ricordare, chi non è seduto a tavola e non prende parte al banchetto non pronucerà mai questa frase come augurio, come usiamo fare in Italia.
Se vi capiterà quindi di trovare dei giapponesi seduti a mangiare, non pronunciate questa frase, loro rimarrebbero stupiti e crederebbero di sicuro che stiate cercando di farvi invitare al tavolo a mangiare.
Se devono brindare, i giapponesi usano la parola Kanpai, che è uguale al nostro "cin cin".
Cercate di non usare l'espressione cin cin in Giappone, specialmente se vi trovate in compagnia di persone che non conoscono bene gli italiani. Da loro infatti la parola cin, rappresenta il membro maschile ed è quindi poco indicata per questo tipo di occasioni.

Alla fine di un pasto si usa rivolgersi al padrone di casa e dire Gochiso-sama deshite che vuol dire più o meno, "il pasto era delizioso e nutriente" ma se vi sembra troppo complicato da ricordare potete anche dirlo nella forma abbreviata Gochisosama.

Una delle tradizioni più famose in tutto l'Oriente è quella di mangiare utilizzando gli Hashi o bacchette. Ormai sono molto conosciute anche da noi a causa dell'enorme diffusione dei ristoranti Cinesi e Giapponesi, ed hanno delle precise regole di utilizzo che è bene imparare.

A tavola non esiste un ordine prestabilito, come da noi, per servire le portate, di solito arrivano a tavola tutte contemporaneamente. Ognuno è libero di decidere quali portate mangiare prima e quali dopo, oppure di mangiarle contemporaneamente.

Nel mangiare le Zuppe, il brodo può essere bevuto direttamnte dal bordo della ciotola mentre gli ingredienti all'intenro vanno presi e mangiati con le bacchette.
Se la zuppa ha nel brodo degli spaghetti, questo è il caso del ramen o dei soba, c'è un modo particolare per mangiarli. Gli spaghetti vanno presi con le bacchette, mentre sono fumanti nel brodo bollente e vanno portati alla bocca.
A quel punto si dovrà succhiarli rumorosamente, aspirando con loro anche dell'aria ed emettendo un rumore che da noi sarebbe considerato da maleducati.
Lo stesso rumore va emesso quando si beve il brodo dalla tazza ed è considerato per i giapponesi un apprezzamento della pietanza e la maniera migliore per gustarne appieno il sapore.

Mangiare il riso da una ciotola con le bacchette, può risultare complicato ma non bisogna preoccuparsi, perchè la ciotola può essere presa con la mano e portata vicino alla bocca, in modo da facilitarsi il compito, senza che nessuno prenda questo gesto come maleducato.



Potrebbe interessarti anche...