Festiività

Taiiku no hi, Il giorno dello sport e della salute

Secondo lunedi di ottobre

taiiku no hi
Il Taiiku no hi, giorno dello sport e della salute è una festa nazionale giapponese che si tiene ogni anno il secondo Lunedi di ottobre. La festa serve a commemorare le Olimpiadi estive che si svolsero a Tokyo nel 1964, la prima volta in assoluto per le Olimpiadi in asia.
Questa festa ha lo scopo di promuovere tra gli abitanti del Giappone uno stile di vita sano e la pratica dello Sport.
La salute fisica e mentale dei cittadini sono il tesoro più grande a cui una nazione può ambire e per ottenerli c'è bisogno di una pratica sportiva costante.

La prima volta di questa festa fù il 10 ottobre 1966, due anni dopo le Olimpiadi estive del 1964, che si tennero ad Ottobre per evitare la stagione delle piogge.
Da quella data infatti venne sempre festeggiata ogni 10 di ottobbre fino all'anno 2000 quando in seguito all'introduzione del Happy Mande Seido (ハッピーマンデー制度 - Una serie di modifiche alla legge giapponese avvenute tra il 1998 ed il 2001 che sposto cinque feste giapponesi al lunedi in modo da creare creating dei weekend di vacanza di tre giorni), fu spostata al secondo lunedi di ottobre.

Dato che questo giorno serve a promuovere la salute fisica e mentale delle persone, moltissime aziende e scuole decidono di scegliere questa data per tenere il loro Undo-Kai (運動会), giorno dello sport.
La festa dello sport, per moltissime scuole o comunità diventa una specie di mini olimpiade. Un sorta di festival dove si possono trovare moltissime gare tradizionali di atletica, come la corsa dei 100 metri, la staffetta 4x100, il salto in lungo ma anche cose diverse come il tiro alla fune o il Kiba sen (騎馬 戦), una specie di battaglia di cavalieri dove spesso si combatte stando sulle spalle di altre persone ed indossando degli elmetti che ricordano quelli dei samurai.
Ci sono anche gare più semplici come il lancio della palla, il dribbling con la palla di rugby, la corsa nei sacchi ed un evento molto famoso e divertente chiamato exciting relay, una corsa a staffetta che include diversi tipi di gare: la leggendaria gara a tre gambe dove due corrono con una gamba legata al proprio compagno, una gara dove bisogna trascinare un compagno che recita la parte dell'infortunato su una barella costruita con il bamboo, una gara in cui si stende la bianchereia, una gara dove si striscia sotto un telo, ed una gara in cui si devono fare una serie di capriole con una stuoia.

Questa sorta di olimpiade inizia di solito alle 08:30 con la sfilata di qutte le squadre in gara, che a seconda di chi ha organizzato l'evento possono essere divise per scuole, quartieri, classi, settori aziendali in caso di lavoratori o tante altre categorie. Una banda musicale locale accompagna la parata iniziale fino all'allineamento delle squadre al centro dell'impianto, poi suona il Kimigayo e contestualmente viene innalzata la bandiera giapponese.
Poi c'è il classico discorso di benvenuto tenuto dai funzionari locali e dagli organizzatori.

Prima dell'inizio delle gare vere e proprie molte persone si radunano all'esterno del campo per fare lo stretching di gruppo, una pratica quotidiana di molti giapponesi voluta dal governo al punto che ogni mattina, Radio e TV trasmettono una musica apposita per consentire ed incentivare la gente a praticarla.
Verso le 12:00 c'è sempre una pausa pranzo che viene accompagnanta quando possibile da esibizioni di balli popolari. Si pranza con degli o-bento contententi riso, pesce, verdure stufate, qualcuno prepara rotoli di maki sushi ma molto più spesso le persone portano con se i più classici onigiri.
Ci sono sempre dei premi per i vincitori di ogni gara sportiva ma non si tratta di premi in denaro, si vingono cose di utilità quotidiana casalinga come detersivo per il bucato o i piatti, saponi, scatole di tessuti, carta cerata, olio da cuicina ed altre cose simili.
Come avviene nelle Olimpiadi, l'evento finale della giornata sono la corsa 100 metri o la staffetta dei 400, dopo l'evento conclusivo si conteggiano i punti totali e si da inizio alla cerimonia finale in cui si premiano le squadre più meritevolie si chiamano nuovamente i funzionari locali e gli organizzatori per i discorsi di ringraziamento finale ed i saluti.
sport's day